Friday, December 4, 2020

Menù frugale per le feste natalizie

 

Certo che nel periodo natalizio, oltre ai regali e agli addobbi, tanti soldi se ne vanno nella spesa per il 24 e il 25… Si sa che vogliamo fare un figurone e goderci tutte le prelibatezze tipiche dei giorni di festa. Ma con una buona pianificazione e alcuni accorgimenti possiamo risparmiare moltissimo su cenone e “pranzone”! Ecco i miei menù frugali. E c’è anche un'alternativa di estrema frugalità… 






I menù prevedono varie portate. Per risparmiare ulteriormente potete naturalmente eliminare gli antipasti.

Per il 24 dicembre

Antipasto: Albero di Natale di pasta sfoglia. Nel web trovate miriadi di idee per creare questo antipasto, molto in voga, che utilizzano ingredienti molto semplici, oltre alla pasta sfoglia che si trova a poco al supermercato, per esempio pomodoro e formaggio, olive, ricotta e spinaci, ecc.

Primo: Spaghettini al tonno. È un piatto semplicissimo, forse sembrerebbe banale, ma se fate un bel sughetto sfizioso, con un soffritto di cipolla e aglio, e aggiungete poi al tonno anche prezzemolo e magari delle olive, farà il suo effetto!

Secondo: Frittura di verdura. Il desiderio di seguire la tradizione di mangiare pesce il 24 l’abbiamo accontentato con il primo, e quindi limitiamoci a friggere solo della verdura di stagione che troveremo a poco: cavolfiori, broccoli, carote, carciofi, finocchi. Vi consiglio di lessarli in acqua salata prima di friggere. È verdura e penserete che sia un contorno, ma c’è l’uovo nella pastella, quindi… 😉

Ma se volete ugualmente preparare del pesce come secondo, vi consiglio queste polpettine di tonno fantastiche (ricetta qui). Oppure comprate del pesce bianco surgelato ribassato e preparatelo al forno con aglio, rosmarino e vino bianco. Un paio di pezzetti a persona, insieme alla frittura più abbondante, basteranno.

Contorno: Insalata mista (lattuga, carote, radicchio, finocchio) con arance e noci, che fa davvero scena ed è buonissima!

Frutta: mandarini e nocciole col guscio da aprire, come si faceva una volta!

Dolce: Panettone o pandoro che sicuramente abbiamo comprato o qualcuno ce lo ha regalato. Guardate, ci sono dei pandori a pochissimo che sono buonissimi sotto i 5 Euro. Se volete potete comprarli prima e assaggiarli.

Alternativa economicissima di estrema frugalità:

Preparate una bella polenta fumante e abbondante con sugo ai funghi o salsiccia. E poi passate al panettone!

 

Per il 25 dicembre

Antipasto: bruschetta o crostini di polenta con hummus di lenticchie o di ceci (fatto frullando i legumi con succo di limone e olio d’oliva), carciofini e olive, pesto di broccoli (fatto frullando broccoli lessi, olio d’oliva, aglio, ricotta e prezzemolo). Tutte cose che si preparano facilmente e sono molto economiche.

Primo: Lasagna. Potete farla vegetariana se volete risparmiare sulla carne, o basta semplicemente utilizzare solo la metà del macinato che richiede la ricetta. O anche mischiare la metà della carne con della verdura. Facciamo la besciamella in casa, compriamo la mozzarella (se la utilizziamo) che costa di meno, (anche volendo quella per la pizza) e usiamo meno parmigiano. Il segreto di una buona lasagna sta nel sugo: deve essere ben gustoso e aromatizzato, quindi l’importante sta nel soffritto, nel vino rosso che aggiungiamo al sugo e negli aromi. Se vogliamo risparmiare ulteriormente possiamo lasciar perdere le lasagne e fare una pasta al forno utilizzando della pasta secca. In questo caso andrebbe benissimo anche fare un sugo semplice con un soffritto di cipolla.

Secondo: Pollo arrosto, intero o a pezzi. Il pollo lo troviamo davvero a prezzi modici e la preparazione non richiede molti altri ingredienti.

Contorno: Patate arrosto. Le patate sono economicissime, meglio di così!

Frutta: Mandarini e noci da sgusciare

Dolce: Panettone e pandoro, che abbonderanno ancora per giorni e giorni!

Alternativa economicissima di estrema frugalità:

Pasta al forno bianca, polpette vegetariane di legumi e verdura (o di carne mischiandola con patate e/o altra verdura), e patate arrosto. Panettone o pandoro.

Da bere offrite acqua e vino locale, che è buono e si può trovare a poco.

Per dare un accento in più ad un menù così economico, puntate a creare un'atmosfera preziosa e accogliente: addobbate la tavola con noci intere, pigne, rametti di abete (anche finti, si trovano a pochissimo) e ad ogni posto mettete delle stelline di pasta sfoglia intagliate con le formine dei biscotti. Accendete delle candele qui e là, la musica natalizia di sottofondo, e accogliete i vostri cari con una gioia nel cuore. Tutto questo sarà più che sufficente ad assicurarvi delle feste frugali, serene e riuscite!

Buon Appetito natalizio!

 (Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

No comments:

Post a Comment

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...